6 giugno 2011

La memoria delle mamme (reale e virtuale)

Il regalo della festa della mamma 2010
Osservando Bianca capita di chiedermi se Luigi alla stessa età facesse più o meno le stesse cose. E ogni volta mi sembra di ricordare che fosse più semplice con lui. Per esempio spesso affermo: "Luigi era più tranquillo a 18 mesi!". Poi vado indietro su questo blog e leggo Luigi tiranno, mammite sospetta e realizzo che a quell'età Luigi ci dava un tormento serale uguale a quello attuale della sorella. Lo stesso sulle malattie: "Luigi non si ammalava così spesso!". Poi leggo: Il primo di una lunga serie? e vengo smentita. Due considerazioni.
La prima: la memoria della mamme edulcora il passato e tende a dimenticare le fatiche e gli sforzi che si fanno per crescere ed educare i figli. So per certo che questo meccanismo funziona per i ricordi delle fatiche del parto, ancora da dimostrare che funzioni anche per il dopo.
La seconda:i figli delle mamme blogger avranno a disposizione una narrazione dettagliata online della propria vita dagli zero anni in poi. Apprezzeranno? Rileggeranno i diari che le loro madri hanno tenuto per raccontare come hanno vissuto la loro nascita, la loro infanzia, come sono sopravvisute e con che strategie? Proveranno interesse, fastidio o vorranno che le madri cancellino qualche post? Chissà!

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...