20 dicembre 2010

Laboratorio di tennis

La scorsa settimana noi mamme siamo state invitate all'ultimo incontro del laboratorio di tennis organizzato dal Tennis Club Montecchio di Alzano Lombardo (Bg) a cui l'asilo di Luigi ha aderito. E' stato molto carino assistere a una specie di "saggio" conclusivo del ciclo di sei/sette incontri.
I bambini erano tutti molto entusiasti, sia di vederci nell'oratorio dove si è svolto il tutto sia di prendere parte alle diverse attività che venivano loro proposte. Infatti, non si è tratttato di un corso di tennis (davvero prematuro a questa età), ma di un avviamento allo sport, attraverso giochi e percorsi che stimolano la psicomotricità, l'interazione, la logica e poi anche un primo uso della racchetta (piccola e leggera) e della pallina (anche queste più leggere). Sono rimasta davvero stupita dalla concentrazione di alcuni bambini di soli quattro anni nel colpire le palline, sia in diritto che in rovescio, e anche dalla disciplina che un solo maestro riusciva a ottenere. Lo consiglio!





18 dicembre 2010

L'albero di Natale

I
l primo che realizziamo in casa nostra, ma gli addobbi sono quelli di sempre, raccolti in vent'anni di tradizione natalizia. L'albero è vero e prometto che verrà trapiantato, non appena farà un po' più caldo, nel giardino di Castelnuovo.

10 dicembre 2010

Quasi quasi smetto di sciare...

Per portare Luigi sugli sci.

Vestiti con pantaloni e giacca da sci, vestilo, carica sci e scarponi in macchina, caricalo in macchina.
Si arriva alle piste. Scarica sci e scarponi dalla macchina, scaricalo, mettiti gli scarponi, mettigli gli scarponi, il casco, i guanti, aggancia gli sci, agganciagli gli sci. Mettiti gli sci in spalla, trascinalo fino al tapis roulant, scendi con lui dal falso piano (per almeno 10 volte).
Torna alla macchina, togliti gli scarponi, mettiti i doposci, togligli gli scarponi, i guanti e il casco, mettigli i doposci, caricalo in macchina, carica sci, scarponi e varie in macchina.
Si arriva a casa. Scendi dalla macchina, scarica sci, scarponi e varie. Prendilo in braccio (nel frattempo si è addormentato), portalo in casa, svestilo e mettilo a letto.
Nel frattempo si è svegliato: "Mamma, adesso facciamo un pupazzo di neve!"

Siamo certi che a Natale le vacanze si faranno in montagna?

1 dicembre 2010

Trenini in legno. Le marche compatibili

I primi binari e trenini in legno con attacchi magnetici regalati a Luigi erano di marca Sevi. Non immaginavo che la casa produttrice fosse stata così lungimirante da produrre pezzi compatibili con quelli di molte altre marche, a loro volta da molto tempo fra loro compatibili.

A partire infatti dai trenini Brio e Eichhorn (si torna agli anni 50 e 60), altre case produttrici di giochi in legno si sono adeguate. Ovviamente la compatibilità più importante è quella dei pezzi che compongono i binari. Di fatto gli incastri per congiungere un pezzo all'altro non sempre sono identici e collegare binari di marche diverse a volte richiede un minimo di forzatura. Ma il tutto funziona e si creano circuiti che rischiano di invadere mezza casa!

Ecco le marche compatibili: Thomas & Friends, Brio (il più caro, ma adesso si compra anche nei negozi Unicef), Sevi (non vende i binari separatamente dai treni), Eichhorn (a volte si trova in offerta al Lidl o nelle Coop e ha un'enorme assortimento di binari, curve, scambi, ponti, rilievi...), Ikea (con la serie Lillabo) e Heros.
 Foto via Ohdeedoh
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...