7 ottobre 2008

C'è qualcosa che non torna

LaFeltrinelli per decorare gli scaffali utilizza i volti di scrittori famosi, ma a me, nella sequenza qui sopra, qualcosa non torna... non è eccessivo accostare Andrea De Carlo a Dante?!

5 commenti:

Paolo ha detto...

sì è un azzardo... ma penso che la sequenza sia strettamente alfabetica

d'annunzio, dante, de carlo...

:)

Elisabetta Olivari ha detto...

Posta la grandezza di Dante, D'annunzio..perchè non considerare altrettanto dignitosa la modernità, la contemporaneità di De Carlo?i suoi romanzi raccontano gli amori, l’amicizia, le passioni e le utopie di una generazione vissuta tra gli anni Settanta e gli anni Novanta. I suoi personaggi sono mossi da un’ansia di libertà, che li rende disponibili a rischiare tutto, pur di non scendere a patti con il mondo. Le sue storie fanno perno su sentimenti forti come l’amicizia e l’amore sentiti come valori irrinunciabili della vita.
“Quell’insaziabilità degli occhi che bevono lo spettacolo del mondo multicolore (..). È questa la giovinezza che De Carlo racconta"
parola di Italo Calvino (non di Novella 2000!)
Elisabetta Olivari

notimetolose ha detto...

Ci sarebbe anche De Amicis se seguimo l'ordine alfabetico, che piaccia o no la "Piccola vedetta lombarda", e perchè non la Deledda prima donna a ricevere il nobel per la letteratura. Ma De Carlo ha un bel faccino e oggi serve quello. Purtroppo.

maci ha detto...

Breve verifica alla Feltrinelli: l'ipotesi della sequenza alfabetica era accattivante... ma è smentita dalle altre progressioni di foto!
A proposito di De Carlo. Sono stato iniziato recentemente ai suoi libri: più del filo narrativo, colpisce la sintassi incalzante, impetuosa, dionisiaca.

littleelo ha detto...

mmhhh, Maci ed Eli, su De Carlo proprio non mi convincete. Come esponente della modernità contemporanea avrei visto meglio Baricco (che non amo, ma che almeno è riconosciuto internazionalmente) e meglio ancora Ammanniti.
Non mi riescono a sedurre i personaggi di De Carlo, poco spessi e diluiti a volte nei luoghi comuni, ne' tantomeno gli intrecci. Insomma, a me De Carlo oltre che onestamente antipatico, m'è sempre sembrato un bluff! Accetto ogni smentita! :-)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...