27 novembre 2007

Certe notti

Certe mattine, dopo certe notti, il cervello mi si blogga, ops... blocca. Preciso che le mie certe notti nulla hanno a che vedere con quelle del Liga.


p.s.: chissà se certe notti del Liga sono mai state come le mie ultime, mi risulta che abbia ben due figli...

25 novembre 2007

Non voglio più fare ordine

Ora ho capito. In questa fase appena cominciata della mia vita la casa e la gestione domestica sono la vera fonte di stress.
Il moto perpetuo che comporta il tentativo di tenerla in ordine (ora che Luigi gattona e afferra qualsiasi cosa possa raggiungere) è la fatica più estenuante delle mie giornate. Più logorante che viaggiare sui treni FS (quasi impossibile da credere), più faticoso che recuperare Luigi ogni volta che si trova in bilico e in procito di schiantarsi al suolo, più estenuante che lavorare in ufficio.
Per cui ho deciso: da oggi il disordine regnerà sovrano in casa. E io sarò indifferente a ogni videocassetta in cui inciamperò, a ogni padella sporca fuori dalla lavastoviglie, alle salviette arruffate in bagno, ai giornali spiegazzati sotto al divano...

20 novembre 2007

Negramaro




Sembra proprio che si inizi a vedere la luce in fondo al tunnel. Gli ultimi tre sabati sera sono stati un'escalation di vita mondana: cinema, poi pizzata con amici e infine, sabato scorso, un concerto, addirittura a Milano!
Bellissimo, siamo stati a sentire i Negramaro al Conservatorio grazie a "mamma Telecom" che mi ha regalato i due biglietti, estratti a sorte e assegnati in seconda battuta a me a causa della malattia del vero vincitore (poverino!).
I Negramaro mi sono sempre piaciuti, anche se ero un po' impreparata sull'ultimo album (mi sembra sia il terzo) e mi sono dovuta sorbire il pubblico femminile che cantava tutti i testi a memoria. Molto gentilmente, la band ha ospitato sul palco due studenti del conservatorio (un violino e un violoncello), che hanno valorizzato ancora di più la versione acustica del concerto.
Il video è una pregiata produzione di Cesare, in gentile concessione.

13 novembre 2007

Luis - L'homme neuf


L'autore di questa foto è mio cugino Ale, che di recente ho scoperto viralmente presente sulla Rete 2.0! Un saluto a lui che se ne sta solo soletto confinato in Algeria... in attesa di rivederci alla Rocca :-)

5 novembre 2007

Domani prendo il treno e...

... torno a lavorare.
Chissà se sarà molto duro ricollegare le sinapsi per tornare a pensare a qualcosa di diverso dalle famose "pappe, cacche e pannolini".
Oggi ho aperto il cassettino dove lo scorso dicembre, prima di Natale, avevo riposto tessere, badge e abbonamenti ai mezzi, tutte cose inutili al periodo di maternità che stava iniziando. Mi ero chiesta se al momento opportuno mi sarei ricordata che le avevo messe proprio lì, con tutto il tempo che doveva passare!
E invece me lo sono ricordata perfettamente, sono anche andata in stazione a rifare l'abbonamento per il treno che domani mattina prenderò.
Stato d'animo dominante: per ora senso di colpa. Attenuato dalla speranza di trovare al più presto un nuovo virtuoso equilibrio tra Luigi-casa-lavoro, con la soddisfazione generale di tutti.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...