6 agosto 2007

La prima gita

Per la nostra prima uscita alla scoperta dell'amena val Pusteria, ci hanno consigliato la gita in val Fiscalina (traduzione fantasiosa del tedesco Fischleintal), accessibile proprio a tutti, anche ai passeggini e persino alle carrozze trainate dai cavalli ( e a chi arriva con le infradito ai piedi...).
Noi ci siamo presentati molto ben preparati alla partenza, con il nostro passeggino trekking a tre ruote carico, oltre che di Luigi, anche di liquidi, vestiti caldi, marsupio e parapioggia.
Il percorso in realtà è l'inizio di una passeggiata ben più impegnativa, che porterebbe al rifugio Locatelli (2438 m., da cui si gode di una vista superba sulla tre cime di Lavaredo, così dicono, ovviamente noi non ci siamo arrivati).
Usciti a piedi dall'albergo, abbiamo seguito le indicazioni fino ai Bagni di Moso (1350 m., si tratta di un minuscolo centro termale) per poi proseguire in mezzo a boschi, prati e piccoli masi su una stradina bianca che porta all'albergo Dolomitenhof (1454 m.). In realtà questo percorso è una pista da fondo, che in inverno deve riservare grandi soddisfazioni ai fondisti e ai "ciaspolatori". Noi ci siamo accontentati di percorrerlo per poco più di un'ora con il nostro passeggino fino al rifugio Fondovalle (1540 m.), punto di approdo per famiglie, dove ci siamo abbondantemente rifocillati in mezzo ad altre circa duemila persone.
Avremmo potuto proseguire sulla pista per altre poche centinaia di metri (poi si sarebbe trasformata in un vero sentiero di montagna, con dislivelli ben più impegnativi), ma ormai Luigi dava segni di nervosismo, per cui abbiamo preso la via del ritorno. Poco male, ad aspettarci c'è stata la seduta alla zona wellness, con frutta e tisane super depuranti!

1 commento:

Anonimo ha detto...

Che bello avere un contatto!! il posto sembra davvero eccezionale riposate e spassatevela anche per noi che stiamo ancora lavorando.
ci sentiamo e un bacione a Luigi!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...