22 giugno 2007

La crostata senza burro


L'allergia di Luigi al latte ha stravolto la mia alimentazione. In pratica: addio brioche e cappuccino la mattina, mozzarelle di bufala e formaggi golosi con verdurine a mezzogiorno, ma anche gelati, biscotti, cioccolati e dolci, vera risorsa per superare i momenti più bui di ogni baby-blues.
Una dieta senza latticini è cosa ben triste, tanto che dopo quasi due mesi di trattamento sto attraversando una crisi d'astinenza, a dimostrazione che dai latticini non ti puoi disintossicare.
Per provare a consolarmi mia madre (ottima cuoca) ha sfoderato una nuova risorsa, il ricettario avuto in regalo con l'acquisto di una dozzina di litri di Olio Carli. Le ricette - come è ovvio - tendono a sostituire i grassi animali con l'olio d'oliva. La Crostata di mele che mi ha fatto trovare alla mia ultima visita non era niente male, non so se per effetto dell'astinenza o se perché davvero buona.
Oggi ho riprovato l'esperimento. Ecco gli ingredienti per l'impasto:
400 gr di farina
150 gr di zucchero
1 pizzico di sale
1 bicchiere di vino bianco
1 bicchiere di olio extra vergine d'oliva
1 bustina di lievito (è uma mia aggiunta)
Per accelerare i tempi ho sostituito alle mele una marmellata già pronta di mirtilli.
L'impasto risulta molto elastico e si riesce a maneggiare (con l'aiuto di farina aggiuntiva) anche per fare le strisce per la graticola della crostata. Il tutto si informa a 180° per circa 40 minuti.
Il risultato? Anche questa volta non so se più del sapor potè la fame... ma a me la crostata senza burro sembra buona!

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...