10 marzo 2007

Monitoraggi infiniti

E domani siamo all'ultimo, monitoraggio.
E' dal due di marzo che sono iniziati. Ogni tre giorni vado in ospedale e qui mi attaccano a un apparecchio che monitora il battito cardiaco del bambino, mentre io segnalo i movimenti che compie nell'arco di mezzora. Poi la visita e il responso sempre uguale: non ci siamo, porta pazienza, torna tra tre giorni.

Dal momento che i monitoraggi si effettuano nel reparto di ostetricia, ad ogni appuntamento mi deprimo sempre di più: incontro le neomamme, quelle che al corso preparto erano come me in attesa, ma che ora miracolosamente hanno partorito, chi un mese chi dieci giorni prima. La luna piena e l'eclissi pare abbiano funzionato su tutte tranne che su di me, ormai provo vera e propria invidia...
Ma domani anche io mi fermerò in ospedale: tempo scaduto, con le buone o con le cattive dovrà nascere! Speriamo più con le buone...

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...