15 febbraio 2007

Mission: Impossible

Potrei avere davanti a me ancora due o tre settimane di gravidanza. Nelle quali dovrei sistemare la cameretta.
Premessa: fino a ottobre 2006 la cameretta non esisteva fisicamente. Da lì in avanti un angolo dell'ampio living/cucina è stato chiuso con parete in cartongesso e vetro e dopo poco è stata aggiunta una porta, poi dipinta di bianco: formalmente, ha iniziato a esistere una nuova stanza, in realtà è nato il refugium peccatorum della casa.
Da quando sono in maternità ce la sto mettendo tutta per farne una "cameretta". A più riprese ho tentato di organizzare altri angoli della casa per accogliere nuovi armadi e scaffali e una settimana fa sono stati montati i battiscopa... ma l'aspetto di magazzino permane. Perché? Forse per via dell'accatastamento di scatole, computer, carrozzine, pezzi di passeggino, culle mezze impolverate, lampade vecchie e nuove... o forse perché l'orrido stendino regna sovrano?
Urgono idee: la cameretta non sarà mai tale fino a che non ci sarà un micro progetto di sistemazione che ci piaccia almeno un po'. Eviteremmo lettini, fasciatoi e armadi coordinati e corredati di orsetti a colori pastello; mi piace lo stile nordico dei mobili e degli accessori di Nume, ma ora vengono promossi a Milano da DePadova ed è stato aperto un negozio monomarca, non oso immaginare con che costi. Cesare, come al solito, punta a un mobile vecchio...

Quanto all'imprescindibile fasciatoio c'è Raphia di Jacadi che sembra funzionale (in legno, munito solo di ripiani, senza cassetti e facile da spostare), ma dove si compra?



L'acquisto più economico è il vero fasciatoio in legno di Ikea , a cui però bisognerebbe aggiungere le 4 ruote. Si delinea all'orizzonte una spedizione in giro per negozi specializzati, che avrei evitato volentieri...

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...